html website templates

trasporto eccezionale

2020

"Un camioncino di carta spinto dal vento cerca la giusta frequenza, le stazioni da cui non parte. Non approda mai su quell’isola che non c’è, è il movimento di un sentimento, l’impeto passionale di un viaggio mentale: un trasporto eccezionale".
Con il muso rivolto verso un pezzo di terra, il piccolo camion non parte, resta. Non ha intenzione di sfidare le correnti nel punto in cui si scontrano, non attraversa le acque che bagnano l’Isola delle Femmine, dove vi è il divieto di approdo. Anche la terraferma, sul cui scoglio si è posato il camioncino, porta il medesimo nome: è un viaggio di andata e ritorno nello stesso luogo.

© 2019 sonia andresano